Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘mozambico’

Skyislands. Così è stata battezzata la spedizione, finanziata tra gli altri dalla National Geographic Society, che nel dicembre scorso ha portato un gruppo di ricercatori nelle foreste montane del Mozambico.

“Isole nel cielo” è il nome con cui talvolta i ricercatori chiamano alcuni speciali picchi appartenenti alla lunga e antichissima catena dell’Eastern Afromontane, che si srotola lungo tutta l’Africa orientale dal sud della Penisola arabica fino al Mozambico, spesso facendo da contrappunto alla grande Rift Valley. Picchi più o meno solitari che milioni di anni di evoluzione hanno reso simili a vere e proprie isole, popolate da popolazioni uniche di animali, “portatrici sane” di lunga e ininterrotta storia evolutiva intimamente registrata nel loro DNA.

http://www.nationalgeographic.it/scienza/2015/01/30/foto/muse_spedizione_mozambico_nuove_specie-2463450/1/#media

Annunci

Read Full Post »

Poelela Magazine 7

Poelela Magazine 7

Questo nuovo numero di Poelela Magazine esce con un po’ di ritardo!

Abbiamo voluto regalare ai nostri “followers” un numero davvero speciale, più ricco, in occasione del prossimo Natale. Oltre 100 pagine di racconti, curiosità, approfondimenti e fotografie si arricchiscono di una nuova rubrica di economia nella quale proviamo a descrivere il grande boom economico che sta investendo il Mozambico. 

E ancora… ampio spazio ai racconti dei viaggiatori. In questo numero Gianluca e Giovanna abbandonano i confort accidentali per attraversare il Mozambico da sud a nord con mezzi locali e di fortuna, perché la ragione stessa del viaggio é viaggiare (cit. Ivano Fossati). 

Siamo molto felici nel constatare che aumenta l’interesse nei confronti del nostro amato Mozambico, il numero di lettori e collaboratori del nostro magazine cresce ad ogni nuovo numero.  

Un ringraziamento davvero speciale a tutti

Buone Feste e felicitá per un fantastico 2015 da Laura, Nunzio e i collaboratori tutti di Poelela Magazine.

Ate ja

http://issuu.com/lagoapoelela/docs/poelela_magazine_n7_hd

Read Full Post »

Slow Food a Maputo Il primo mercato della terra in Africa

Sostenere la produzione locale, mettendo insieme piccoli coltivatori e consumatori: è l’obiettivo dell’iniziativa realizzata nella capitale del Mozambico dalla ong GVC e dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversità onlus, Inaugurata sabato 2 novembre 2013.
Per la prima volta in Africa, si svolge a Maputo (Feima, Jardim do Parque dos Continuadores, Av. Martires da Machava) il Mercato della Terra, organizzato nella capitale del Mozambico dalla ong bolognese GVC e dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversità.

Read Full Post »

La capulana

“Capulana” è il nome che viene dato in Mozambico ai teli colorati che ogni donna possiede. Pare che la loro introduzione nel paese sia relativamente recente, circa due secoli, eppure senza le capulane il volto del Mozambico (e della maggior parte dei paesi africani) non sarebbe lo stesso.

Read Full Post »

 Ploceus subaureus  (Smith, A, 1839)

Tessitore Dorato

Tessitore Dorato

Africa Golden-Weaver

African Golden Weaver

African Golden Weaver

Classe: Aves
Ordine: Passeriformes
Famiglia: Ploceidae
Genere: Ploceidae Cuvier
Specie: Ploceus subaureus
Tessitore Dorato sugli alberi della Lagoa

Tessitore Dorato sugli alberi della Lagoa

Feeding

Feeding

feeding parte 2

feeding parte 2

Da alcuni giorni, gli alberi intorno alla nostra casa in Mozambico, sulle rive del Lagoa Poelela nella provincia di Inhambane, si sono popolati di una miriade di macchie gialle.

Ploceus Subaureus

Ploceus Subaureus

Sono i tessitori dorati nome scientifico Ploceus subaureus in inglese Africa Golden-Weaver (Smith, A, 1839)

Sono dei Passeriformi della famiglia delle Ploceidae.

African Golden Weaver

African Golden Weaver

Sono quasi completamente giallo pallido, la parte superiore leggermente più verde quando non sono nella stagione dell’amore, gli immaturi assomigliano alle femmine. I maschi hanno gli occhi rossi, le femmine tendente al marrone.

African Golden Weaver

African Golden Weaver

Vivono in coppie e stormi sul litorale orientale dell’Africa sub equatoriale in Kenya, Malawi, Mozambico, Sud Africa e Tanzania.

Si spostano verso l’interno lungo i fiumi.

African Golden Weaver

African Golden Weaver

L’accoppiamento avviene in canneti e alberi sul fiume e le lagune, quando non sono nel periodo di accoppiamento si spostano nella boscaglia fluviale e il bosco adiacente.

Read Full Post »

Anthreptes Collaris (Vieillot, 1819)

Collared Sunbird

Nettarina dal Collare

Nettarina dal Collare

Classe: Aves
Ordine: Passeriformes
Famiglia: Nectariniidae
Genere: Hedydipna
Specie: H. collaris

La Nettarina dal Collare è infatti prevalentemente insettivora. Il suo volo grazie alle ali corte è veloce e diretto. La maggior parte delle specie di Nettarine, può prendere il nettare in Hovering (sbattendo le ali sospese nell’aria) come fa il Colibrì, ma di solito si appoggia sui rami per alimentarsi la maggior parte del tempo.

 leggi il resto dell’articolo su Poelela Magazine

http://issuu.com/lagoapoelela/docs/poelela_magazine_n5/33

Read Full Post »

Canti e danze ad un matrimonio africano

Canti e danze ad un matrimonio africano

Domenica 29 settembre 2013 al Lagoa Poelela distretto di Nhautse, Inharrime, nella provincia di Inhambane, si è celebrato l’evento dell’anno, Ozeia 73 anni, capo villaggio del distretto,   ha sposato Lucy di anni 40 o giù di lì.

Il matrimonio è prima di tutto una grande festa che tende a sancire unioni che molto spesso hanno lunghe convivenze alle spalle ed un certo numero di figli (nella fattispecie Ozeia ne vanta al suo attivo ben 15).

Il rituale dura tre giorni, la festa ha inizio il venerdì sera con la cena nel villaggio della futura sposa, per l’occasione la famiglia di Lucy ha ucciso una vacca. I festeggiamenti si protraggono fino a notte fonda con la musica sparata al massimo tra danze, chiacchiere e risa.

Il sabato c’è la presentazione ufficiale delle famiglie degli sposi. Al cerimoniale segue la consegna dei regali di nozze ed il pranzo.

La domenica la festa si sposta per terminare nel villaggio dello sposo, qui sono stati  sacrificati un capretto e qualche gallina per il banchetto nuziale.

La mattinata passa coi preparativi del pranzo, le donne cucinano il riso, i polli e la verdura, gli uomini hanno macellato il capretto con cui le donne preparano il carril de cabrito (spezzatino di capretto con patate), i bambini si rincorrono allegramente rotolandosi nella terra.

Gli sposi ballano mentre accolgono e salutano gli ospiti.

Verso mezzogiorno comincia la cerimonia. L’evento somiglia molto ad una rappresentazione teatrale in cui personaggi e scene si susseguono in un copione ben preciso.

I personaggi che recitano in questo spettacolo sono i seguenti:

Attori protagonisti

La sposa Lucy

Lo sposo Ozeia (Madala)

O Diretor do Casamento Dama, ovvero il bravo presentatore, colui che coordina e annuncia tutte le fasi del matrimonio

Il Pastore messaggero di Dio

Attori protagonisti muti

L’assistente dello sposo Ozeia pequenho

L’assistente della sposa Gracia

Ad essi spetta il ruolo di assistere gli sposi durante il matrimonio ma anche nei giorni precedenti. Hanno curato le acconciature e la vestizione degli sposi e si occupano di soddisfare qualsiasi loro richiesta, compresa quella di essere accompagnati al bagno!

La Madrina Slumira

Cantanti e ballerini

I bambini e i ragazzi, coadiuvati da Dama, introducono con danze e canzoni ogni nuova scena del matrimonio

Comparse

L’intera famiglia di Ozeia, figli, nuore, generi, nipoti, nipoti bis e tris partecipano al matrimonio. Le donne in particolare sono parte attiva della coreografia, sono meravigliose mentre cantano e ballano avvolte nelle loro capulanas colorate. Ogni gruppo ha la propria quale segno distintivo di relazione parentale con lo sposo: figlie, nuore o nipoti.

Gli uomini seduti in cerchio attorno al tavolo, all’ombra di un enorme mango, assistono all’intera cerimonia.

Spettatori

noi, Laura e Nunzio

leggi tutto l’articolo su Poelela Magazine

http://issuu.com/lagoapoelela/docs/poelela_magazine_n5/5

Read Full Post »

Older Posts »